L’Intelligenza Artificiale: Dalle Origini ai Giorni Odierni

 

Quando si discute dell’Intelligenza Artificiale, la mente corre immediatamente alle tecnologie all’avanguardia, ai robot capaci di comprendere e prendere decisioni autonome, e a un mondo futuristico in cui macchine e uomini coesistono.

Tuttavia, l’Intelligenza Artificiale e il suo impiego sono molto più concreti di quanto si possa immaginare e vengono utilizzati attivamente in svariati settori della vita quotidiana.

Questi utilizzi, però, sono spesso meno invasivi di quanto si possa credere o di quanto mostrato nei frequenti film di fantascienza che hanno fatto dell’Intelligenza Artificiale il loro tema principale, generando serie più o meno di successo.

Ma cosa rappresenta veramente l’Intelligenza Artificiale e qual è stata la sua evoluzione?

L’Intelligenza Artificiale, in termini tecnici, costituisce un ramo dell’informatica dedicato alla programmazione e alla progettazione di sistemi, sia hardware che software, che conferiscono alle macchine determinate capacità considerate tipicamente umane.

Queste capacità comprendono, ad esempio, la percezione visiva, spazio-temporale e decisionale. Si tratta quindi non solo di intelligenza nel senso di capacità di elaborazione o conoscenza di dati astratti, ma anche e soprattutto di quelle molteplici forme di intelligenza identificate dalla teoria di Gardner.

Queste vanno dall’intelligenza spaziale e sociale, alla cinestetica e introspettiva. Un sistema intelligente viene sviluppato con l’obiettivo di ricreare una o più di queste diverse forme di intelligenza, che, sebbene spesso considerate esclusivamente umane, possono essere riprodotte da macchine attraverso comportamenti specifici.

Quali sono le origini e lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale?

Per come la conosciamo oggi, l’Intelligenza Artificiale ha le sue radici nell’avvento dei computer, con la sua nascita ufficialmente datata al 1956. In quell’anno, durante un convegno negli Stati Uniti che ha visto la partecipazione di importanti figure nel campo, si è discusso per la prima volta di Intelligenza Artificiale, allora chiamata Sistema Intelligente.

Durante questo evento storico, sono stati presentati alcuni programmi in grado di eseguire ragionamenti logici, principalmente nel campo della matematica. Un esempio notevole è il programma Logic Theorist, sviluppato da due ricercatori informatici, Allen Newell e Herbert Simon, capace di dimostrare alcuni teoremi matematici partendo da dati specifici.

Puoi approfondire l’argomento qui 

Pin It on Pinterest

Share This