Competenze a T o a V

 

Le persone parlano spesso della necessità di dipendenti con competenze “a forma di T”. Il concetto è sempre valido, è tempo per un nuovo tipo: il dipendente “a forma di V”.

Introdotto all’inizio degli anni ’80, il concetto di impiegato a forma di T sta per qualcuno che è allo stesso tempo specialista e generalista. Hanno una conoscenza approfondita di un’area (la barra verticale della T) e una conoscenza superficiale di un’ampia gamma di altre aree (la barra orizzontale). Il primo serve per fare il proprio lavoro, il secondo per collaborare e comunicare con gli altri.

Sebbene sembri intuitivo e contribuisca al lavoro multidisciplinare e interdisciplinare, esiste un tipo ancora migliore, che mi piacerebbe chiamare l’impiegato a forma di V.

Come l’impiegato a forma di T, un impiegato a forma di V ha una profonda conoscenza in un’area. E lungo la stessa linea, hanno anche una conoscenza superficiale di un’ampia gamma di altri domini.

La differenza fondamentale è la parte in mezzo. Ciò che è necessario per lavorare efficacemente nelle organizzazioni oggi, credo, è la “conoscenza adiacente”, la conoscenza correlata alle competenze di base del dipendente. Non è profondo, né poco profondo, ma nel mezzo, da qui la forma a V.

Essere uno specialista è fantastico, ma sia dal punto di vista della carriera individuale che dal punto di vista organizzativo, abbiamo bisogno di persone versatili e agili. Chi può fare di più del proprio lavoro principale. Chi può cambiare ruolo e crescere. Ciò richiede loro di avere competenze adiacenti in aree vicine alla loro area centrale.

Questa conoscenza adiacente è una competenza che non è così profonda come la loro conoscenza di base, ma nemmeno così superficiale da consentire semplicemente la collaborazione. È medio-profondo, medio-largo, consentendo loro di essere versatili e agili.

Prendo me stesso come esempio per illustrare. Ho una profonda conoscenza di strategia e leadership e un’ampia conoscenza di economia, sociologia e psicologia. Entrambi sono importanti, ma il motivo per cui posso svolgere il mio lavoro di consulente e mentore è proprio la parte intermedia: la mia conoscenza medio-profonda e medio-ampia di sviluppo organizzativo, gestione del cambiamento e imprenditorialità.

È questa conoscenza adiacente che mi consente di creare una ricca comprensione di un’organizzazione e del posto della strategia al suo interno. Mi permette anche di andare oltre l’applicazione semplicistica o dogmatica di strumenti e metodi strategici e di adattare il mio approccio alla particolare situazione e alle esigenze di un cliente.

Lo stesso vale per te e la tua gente. Più sono a forma di V, meglio possono prosperare e contribuire alla tua organizzazione.

Quanto siete a forma di V tu e la tua gente? E come li lascerai crescere come dipendenti a forma di V?

This website uses cookies and asks your personal data to enhance your browsing experience.

Pin It on Pinterest

Share This